Bando “Cooperazione tra piccoli locali musicali”

Bando Europeo

Azione preparatoria “Music Moves Europe”; Bando “Cooperazione tra piccoli locali musicali” (pubblicato sul sito https: //ec.europa.eu/programmes/creative-europe/content/ call-proposals-co-operation-small-music-venues_en)

Scadenza presentazione domande: 15 novembre 2019

Nell’ambito dell’Azione preparatoria “Music Moves Europe – Boosting European Music Diversity and Talent”, la Commissione Europea ha pubblicato il bando “Cooperazione tra piccoli locali musicali” diretto a promuovere la distribuzione sostenibile della musica dal vivo attraverso modelli di collaborazione innovativi tra piccoli locali musicali in Europa.

Le proposte potranno essere presentate da organizzazioni non profit, pubbliche o private, ed Enti a scopo di lucro.

Saranno agevolati progetti di cooperazione tra piccoli locali musicali, nonché tra piccoli locali musicali e autorità pubbliche, al fine di stimolare modelli di collaborazione innovativi e rafforzare il ruolo e l’identità dei locali musicali nella comunità locale. L’obiettivo è promuovere la distribuzione sostenibile della musica dal vivo migliorando la capacità dei locali di musica di rimanere competitivi in un contesto di mercato e normativo in rapida evoluzione.

In particolare, i progetti proposti:

• dovrebbero perseguire almeno uno dei seguenti obiettivi specifici:

  • promuovere la cooperazione tra piccoli locali musicali per migliorare la loro capacità di affrontare le sfide sociali o economiche che emergono;
  • stringere partenariati con le autorità locali, regionali o nazionali pertinenti per la creazione di un ambiente favorevole per i piccoli locali di musica, al fine di massimizzare il loro contributo socio-economico alle comunità locali;

• potranno prevedere le seguenti attività:

  • cooperazione tra piccoli locali di musica, peer learning, scambio di esperienze e buone pratiche;
  • scambio di personale tra club sotto forma di visite di studio, tirocini, distacchi di personale;
  • sviluppo di strategie commerciali competitive;
  • elaborazione di strategie per le attività economiche notturne per le città, per creare un ambiente favorevole per la gestione dei locali di musica;
  • dialogo con le comunità locali e con le autorità locali competenti;
  • campagne di comunicazione per dimostrare il contributo dei piccoli locali musicali allo sviluppo socio-economico delle comunità locali;

• potranno essere presentati da un consorzio costituito da:

  • almeno 2 soggetti provenienti da almeno 2 diversi Paesi ammissibili, che gestiscono piccoli locali di musica (capacità fino a 400 posti);
  • almeno 2 Enti pubblici o privati, non necessariamente di diversi Paesi ammissibili, di cui almeno uno gestisce un locale musicale con una capacità fino a 400 posti;

• dovranno avere una durata massima di 18 mesi, con inizio indicativamente a marzo 2020.

Il cofinanziamento dell’Unione Europea non sarà superiore al 90% dei costi totali ammissibili del progetto, con un massimo di:

  • 70.000 euro, per progetti che coinvolgono almeno 4 partner di almeno 3 Paesi diversi;
  • 50.000 euro, per progetti che coinvolgono almeno 3 partner di almeno 2 Paesi diversi;
  • 30.000 euro, per progetti che coinvolgono 2 partner;
  • 30.000 euro, per progetti che coinvolgono partner aventi sede nello stesso Paese, indipendentemente dal numero di partner.

La domanda dovrà essere presentata entro il 15 novembre 2019, ore 13.00 (ora di Bruxelles), mediante procedura telematica, accedendo tramite il sito https: //ec.europa.eu/ eusurvey/runner/SmallMusicVenues.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *