Ensemble Terra Mater al Forlimpopoli Folk Club

Quando:
27 Gennaio 2023@21:00 Europe/Rome Fuso orario
2023-01-27T21:00:00+01:00
2023-01-27T21:15:00+01:00
Dove:
Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli
Piazza Fratti Forlimpopoli

ENSEMBLE TERRA MATER
Presenta
Il mare che canta – Suoni dal Mediterraneo
ANGELA CENTANIN voce
IRENE BENCIOLINI violino, viola, santur, voce
RUBEN MEDICI oud, bouzouki, chitarra acustica, chitarra classica, violino, viola
NICOLA BENETTI fisarmonica, chitarra classica, setar, kantele, duff, darbouka, riq, voce
FRANCESCO TRESPIDI duff, darbouka, riq, musette, kaval, bansuri, whistle, flauti dolci
Durante la serata:
Consegna del Premio speciale Scuola di Musica Popolare 2022 nell’ambito del
Premio Nazionale Folk & World promosso da Sud Ethnic aps in collaborazione fra:
Li Ucci Festival
Mei -meeting degli indipendenti-
Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli
INGRESSO: OFFERTA LIBERA
IL MARE CHE CANTA
Suoni dal Mediterraneo
Immaginiamo che sia il Mar Mediterraneo a prendere la parola. O meglio, a intonare la voce per iniziare a cantare. La sua voce è quella dei diversi popoli che hanno vissuto e vivono lungo le sue coste e che, nell’arco dei secoli, hanno inventato melodie e composto canti per accompagnare il tempo delle feste e della vita quotidiana. L’Ensemble Terra Mater da cinque anni si dedica all’esecuzione del patrimonio musicale di tradizione orale dell’area mediterranea, e questo progetto costituisce l’esito della sua ricerca. Esso nasce dall’intento di promuovere la ricchezza della musica del Mediterraneo, con particolare attenzione a quei fenomeni di contaminazione e incontro fra culture e lingue diverse, che hanno storicamente caratterizzato quest’area geografica, dall’Andalusia al Levante, passando attraverso Italia, Maghreb e Balcani. Al canto e al suono degli strumenti tradizionali è affidato il compito di sondare in musica i reciproci legami fra le diverse identità culturali mediterranee, dare voce al mare perché possa raccontarsi.
Musiche e arrangiamenti Ensemble Terra Mater
ENSEMBLE TERRA MATER
L’Ensemble Terra Mater, nato a Verona nel 2016, è composto da cinque giovani polistrumentisti, formatisi nei Conservatori di Verona, Padova, Vicenza e Cesena. La sua attività musicale proviene dall’interesse per il patrimonio sonoro delle culture mediterranee e per il repertorio medioevale europeo. Nel 2017 partecipa al concorso Music 4 the Next Generation aggiudicandosi il primo premio, e di nuovo nel 2020, riportando il secondo premio. Nel 2018 è finalista del concorso Generazioni del Festival Internazionale Ethnos di Napoli. Nel 2019 va in onda su Rai Radio 3 per il programma Piazza Verdi. Nel 2022 è vincitore del Premio Scuola Musica Popolare di Forlimpopoli, indetto nell’ambito del concorso nazionale di musica tradizionale Folk & World. Ha inciso due dischi con la casa discografica Velut Luna: Terra Mater (2018) e Odýsseia (2020).
Nel corso degli anni ha preso parte ad importanti festivals e rassegne concertistiche, fra cui Hausmusik Wunderkammer Trieste, Festival Ethnos, Baldofestival, VeronaRisuona, Festival Terra Incanta, Festival Fornaci Rosse, I Teatri del Mondo, Velofestival, Festival Tocatì, Festival Il Lago Cromatico, Rassegna di Musica Etnica
«(s)Nodi», Rassegna concertistica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Palazzo Marino in Musica, la stagione musicale del Teatro Binario 7 di Monza, la stagione musicale del Teatro Ristori di Verona, Parole Spalancate. Festival Internazionale della Poesia di Genova, Festival di Musica Popolare di Forlimpopoli. Apprezzato per la ricerca e l’esecuzione della musica dell’antichità̀, nell’estate del 2019 viene invitato a suonare l’Epitaffio di Sicilo in un arrangiamento originale, per l’evento di Alta Sartoria di Dolce&Gabbana a Sciacca.
Durante gli anni della sua attività, l’Ensemble si è cimentato con successo di pubblico in diversi progetti artistici in dialogo con il teatro: Il Milione. Note di viaggio in collaborazione con BamBam Teatro e l’attore Lorenzo Bassotto; Odýsseia spettacolo originale sul mito di Ulisse con regia, musiche, testi e scenografie a cura dell’Ensemble Terra Mater; Le città invisibili, su testi di Italo Calvino, in collaborazione con l’attore Sebastiano Bronzato; Dantea, andato in scena nel luglio 2021 sul palco del Teatro Romano di Verona in occasione delle celebrazioni del Settecentesimo anniversario della morte di Dante, con testo e regia di Alessandro Anderloni, in collaborazione con la Gaspari Foundation. Nel corso degli anni l’Ensemble ha presentato il proprio progetto musicale in numerose città italiane, quali Ancona, Bologna, Brescia, Genova, Mantova, Milano, Monza, Napoli, Pisa, Sciacca, Trento, Treviso, Trieste, Varese, Vicenza, Verona.
Info: www.musicapopolare.net
marcobartolini65@gmail.com
3891005150

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.