PERSONAGGI E LUOGHI DI ROMAGNA

Rassegna dedicata a Giuliano Missirini
Gabriella Morgagni leggerà in apertura un brano
tratto dalle opere di Giuliano Missirini

Venerdì 13 Dicembre alle ore 15, 30 alla Sala Ceas “La Còcla”
In Via Andrelini n. 59 – Forlì

Presentazione del libro “Quando ero la dada coi baffi” di Andrea Papi
Dialoga con l’autore Giorgio Casadei Turroni

 
Un percorso professionale immerso nei processi educativi con bambini e bambine molto piccoli, prima al nido poi alla scuola dell’infanzia. Primo insegnante maschio di nido in Italia, quando l’insegnamento della prima e primissima infanzia era considerato un esclusivo “lavoro da donna”. “La dada coi baffi” è un appellativo, particolarmente simpatico, con cui è stato chiamato dai bambini e rappresenta, in modo emblematico ed efficace, una delle caratteristiche fondamentali dell’esperienza professionale di Andrea Papi: essere stato l’unico insegnante maschio, “il dado Andrea”, dei nidi di Forlì.
 Si può insegnare anche a bambini della scuola dell’infanzia l’amore per la natura e il rispetto per l’ambiente?
 

ANDREA PAPI, forlivese, prima dado di nido per vent’anni, poi insegnante atelierista nelle scuole dell’infanzia di Forlì.
Ha pubblicato la raccolta di poesie Frammenti introspettivi parole in libertà (Cultura 2000 Editrice, 1990) e i saggi: La nuova sovversione ovvero la rivoluzione delegittimante (Archivio Famiglia Berneri, 1984), Tra ordine e caos (Matzneller, 1998), Per un nuovo umanesimo anarchico (Zero in condotta, 2009), Il pensiero anarchico contemporaneo (Bruno Alpini, 2013), Anarchismo in divenire, L’anarchia è cosa viva (La Fiaccola, 2019) e il romanzo-riflessione Viaggio attraverso le budella (Il Ponte Vecchio, 2000).
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *