Manifestazione antifascista in Piazzetta della Misura

L’Arci Forlì esprime il più totale sdegno per quanto accaduto l’8 dicembre in Piazzetta della Misura. Dei militanti appartenenti a Forza Nuova si sono recati armati di bastoni in piazza e hanno aggredito alcuni degli attivisti che si trovavano lì per un presidio antifascista. 
Esprimiamo solidarietà a Gianni Cotugno, agli attivisti presenti e ai commercianti che si sono trovati coinvolti nell’aggressione. Quanto è accaduto è inaccettabile, un episodio che si inserisce in un clima nazionale in cui l’escalation di violenza e atti intimidatori da parte di gruppi che si rifanno apertamente al fascismo non può più essere sottovalutato.
Lo stesso giorno in cui a a Como si è svolta la manifestazione antifascista in risposta agli atti contro “Como senza frontiere”, ed è di pochissimi giorni fa la notizia del blitz di fronte la sede di Repubblica.
E’ necessaria una risposta adeguata, è necessario che le istituzioni intervengano con fermezza ma è altrettanto necessaria una condanna ferma e unanime da parte della società civile non solo ai singoli atti ma all’intero sistema culturale che li legittima.

Di fronte a quanto accaduto i sindacati e le associazioni antifasciste del territorio hanno organizzato una manifestazione che si terrà lunedì 11 gennaio in Piazzetta della Misura.


Di seguito il comunicato condiviso

Oggi come Ieri Antifascismo Permanente

Giovedì 8 dicembre a Forlì in Piazzetta della Misura militanti di Forza Nuova si sono presentati armati di bastoni; tali fatti fanno seguito ad altre azioni intimidatorie in tutta Italia e non riguardano più una storia passata ma l’attualità della vita democratica del nostro Paese e dell’Europa.

Di fronte a questi gravi episodi Cgil, Cisl e Uil e tutte le realtà antifasciste e democratiche chiamano tutti i cittadini ad una manifestazione antifascista, che si terrà Lunedì 11 dicembre alle ore 18,00 concentramento presso Piazzetta della Misura a Forlì, corteo per le vie cittadine che si concluderà in Piazza Ordelaffi di fronte alla Prefettura, per difendere la Costituzione.

Invitano altresì i Consigli Comunali del nostro territorio ad assumere regolamentazioni simili a quelle già approvate nei comuni di Cesena e Santa Sofia, volte a impedire le manifestazioni neofasciste nelle nostre piazze.

Cgil, Cisl e Uil chiedono di fare chiarezza sui fatti, affinché episodi simili non abbiamo a ripetersi mai più.

Hanno già aderito:

ANPI

ARCI

LIBERA

FORLI’ CITTA’ APERTA

COMITATO DIFESA DELLA COSTITUZIONE

UNIONE DEGLI UNIVERSITARI

LINK STUDENTI INDIPENDENTI

UNIONE DEGLI STUDENTI

ASSOCIAZIONE MAZZINIANA ITALIANA

FONDAZIONE LEWIN

ASSOCIAZIONE LUCIANO LAMA

ISTITUTO STORICO DELLA RESISTENZA

CSENO

GRUPPO GIOVANI LGBT+ Faenza

IL CENTRO PACE “Annalena Tonelli” di Forlì 

THE SUBWAY WALL

BARCOBALENO

PASSIONINMOVIMENTO

PRESIDIO LIBERA FORLIMPOPOLI

BARCOGAS – Gruppo d’acquisto Solidale Forlimpopoli 

FORLIMPOPOLI CAMMINA

LESTORDITE

UNIONE SINDACALE ITALIANA (Usi-Ait)

CDC e LeG Rimini e Ravenna 

VoceDonna di Castrocaro Terme e Terra del Sole 

Con Tatto Forli

Rete degli Studenti Medi Forlì 

Rete degli Studenti Medi Cesena

Rete Degli Studenti Emilia-Romagna

restano aperte le adesioni a tutti coloro che vorranno aderire al presente appello