Area Sismica

Informazioni sul Circolo

    Area Sismica

    Area Sismica è un’Associazione di Promozione Sociale priva di scopi di lucro.

    Fondata nel 1991, ha lo scopo di divulgare la musica attuale ed eterodossa  attraverso l’organizzazione di concerti, tournée, work-shop, laboratori e incontri formativi di vario genere.

    Inutile descrivere o etichettare in un genere predefinito ciò che normalmente Area Sismica propone, poiché spazia dalla musica contemporanea a quella elettroacustica, dal jazz all’improvvisazione radicale.
    Il comune denominatore è lo spostamento, la fusione dei confini dei vari generi musicali.

    Infatti in questi anni il palco di Area Sismica ha visto artisti di ambiti diversi, da Stefano Scodanibbio a David S.Ware, da Fred Frith a Rohan De Saram, da Otomo Yoshihide a Tom Cora, da Rob Mazurek a Yannis Kyriakides, da Bob Ostertag a Fabrizio Ottaviucci, a Irvine Arditti e così via.

    La sede di Area Sismica, in cui ha traslocato nel 2001, è una sala progettata espressamente per dare dignità e trasmettere tutte le emozioni che uno spettacolo dal vivo può dare.

    Molte registrazioni sono state utilizzate da etichette discografiche internazionali per produrre CD live, come ad esempio i concerti di Thollem McDonas, dei Lean Left, di Luc Ferrari interpretato da Ciro Longobardi, degli Ongaku2, del Collettivo di Resistenza Culturale, del trio Daniel Carter, William Parker e Federico Ughi, ecc.

    Ha inaugurato la propria attività con il Festival di Musiche Innovative. L’esperienza fu ripetuta nel 1992, ’93, ’94 e 2000.

    Successivamente Area Sismica ha cambiato approccio, passando dai festival alle rassegne, per rendere più incisiva la divulgazione di ambiti musicali sempre meno fruibili in Italia, diluendo in mesi quanto normalmente si concentra in diversi giorni di festival.

    Dal 2011, prima in Italia, organizza un Festival dedicato alla Musica Contemporanea Italiana.

    Nel 2014 ha proposto a Forlì uno dei tre eventi svolti nel mondo dedicati a Lindsay Cooper, in cui si sono esibiti i leggendari Henry Cow, a 35 anni dal loro ultimo concerto.

    Nel 2016, assieme alla Rassegna di Nuova Musica di Macerata, ha organizzato il concerto a Forlì e le sessioni di registrazione delle composizioni per quartetto d’archi di Stefano Scodanibbio, interpretate dall’Arditti Quartet.

    Dal 2015 collabora con il Comune di Forlì alla realizzazione del Forlì Open Music, festival che presenta concerti dalla musica classica alla contemporanea, passando dal jazz e dalla musica elettroacustica.

    Location

    Contatti